Gruppo 1: ISTITUZIONI

 

Il primo dei quattro nuclei tematici di discussione proposti dagli Stati Generali della Pace e della nonviolenza riguarda le istituzioni locali e le politiche di pace. L’obiettivo di questo gruppo di lavoro è quello di indagare limiti e possibilità nella promozione della cultura di pace: la pace come tema scomodo e dunque da evitare; gli esempi positivi e dunque meritevoli di conoscenza e diffusione; quali interazioni tra Istituzioni locali e i soggetti della società civile? quali forme di interazione positiva tra le istituzioni (Regione, Comuni, MIUR) ed i movimenti/associazioni? Non si può concepire il rapporto solo nel senso che le istituzioni finanziano e i movimenti/associazioni operano, ma si può rovesciare la prospettiva chiedendosi: quali contributi alla collettività ed all’azione di governo possono dare le associazioni ed i movimenti?

Si impegna inoltre ad analizzare la normativa e politiche di pace adottate dalla Regione Veneto e da amministrazioni comunali/provinciali, in particolare:
– Analisi e valutazione della rispondenza della normativa regionale (Eventuali proposte di modifica e applicazione delle leggi regionali sulla cultura di pace. Coinvolgimento dei Comuni nell’azione della Regione Veneto)
– Il (difficile) rapporto con il mondo associativo (il riconoscimento e la valorizzazione del ruolo associativo nell’azione di pace)
– statuti, delibere e iniziative per la pace
– necessità del superamento delle iniziative “spot” a favore di progetti organici e programmazioni pluriennali